Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Spagna ricorre a riserve pensioni per pagamenti

Il governo spagnolo ha di nuovo fatto ricorso al fondo di riserva per le pensioni, creato nel 2000 per garantire il pagamento delle prestazioni, per pagare le quattordicesime di giugno ai dipendenti pubblici. Il prelievo è stato di 5,5 miliardi di euro, secondo quanto ha spiegato oggi il segretario di Stato alla Previdenza sociale, Tomas Burgos, in dichiarazioni ai media.

Dal settembre 2012 a giugno, l'esecutivo si è visto costretto a prelevare dal così detto 'salvadanaio pensioni' 24,150 miliardi di euro per continuare a pagare le prestazioni. Dalla sua creazione nel 2000 alla fine del 2013, il fondo salva pensioni ha maturato 20,33 miliardi di interessi, grazie alle rendite di investimenti, che sono stati assorbiti dai prelievi supplementari dell'esecutivo. Attualmente, dopo l'ultimo prelievo, l'ammontare del fondo è di 50 miliardi di euro, a livelli pari a quelli del 2007, prima dell'aumento record dei disoccupati e alla caduta delle entrate per la contribuzione previdenziale.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.