Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Si vanno chiarendo i retroscena del fatto di sangue avvenuto nelle prime ore di domenica a Weiach (ZH): secondo gli inquirenti, il 51enne si è recato nell'abitazione dell'ex compagna, le ha sparato, ferendola gravemente, e si è quindi suicidato.

In base ai primi elementi dell'inchiesta, lo sparatore sarebbe penetrato nella casa unifamiliare della ex compagna verso le 4.00 di notte per parlare con lei. La situazione è in seguito degenerata e l'uomo ha sparato alla 47enne con una pistola che aveva con sé.

La 47enne è riuscita a fuggire assieme ad un uomo di 48 anni, che pure si trovava nell'abitazione e che è rimasto illeso. Il 51enne ha in seguito puntato l'arma contro sé stesso. La donna è stata trasportata in elicottero in ospedale.

Le indagini hanno permesso di escludere che la donna rimasta ferita e il 48enne abbiano utilizzato l'arma, precisa il Ministero pubblico zurighese in una nota diffusa oggi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS