Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Sparatoria di Losanna: autore si è autodenunciato alla polizia

L'autore della sparatoria avvenuta sabato a Losanna, nel corso della quale sono rimaste ferite un'agente municipale e un'automobilista di passaggio, si è autodenunciato la scorsa notte alla polizia. L'uomo, un trentenne di nazionalità svizzera, ha spiegato di aver agito deliberatamente, spinto dall'"avversione" che prova nei riguardi delle autorità di polizia.

In un comunicato diffuso oggi, la polizia cantonale vodese precisa che il trentenne, residente nella regione losannese, ha telefonato alla polizia la scorsa notte per informarla di essere l'autore della sparatoria avvenuta sabato pomeriggio nelle vicinanze del Tribunale di Montbenon di Losanna. Interrogato per l'intera giornata, l'uomo ha indicato di aver sparato in modo deliberato cinque colpi di pistola sull'agente della polizia losannese, "allo scopo di ferire un rappresentante delle forze dell'ordine" e di essere ripartito "soltanto quando l'ha vista cadere a terra". Secondo la polizia, il trentenne ha precisato di non aver voluto uccidere l'agente.

Dopo la sparatoria, l'uomo è rincasato in automobile ed ha ripulito la pistola, acquistata legalmente nel 2008 e che gli agenti hanno rinvenuto nella sua abitazione. Secondo il portavoce della polizia vodese, Jean-Christophe Sauterel, il trentenne era noto soltanto per infrazioni di poca gravità al codice stradale. Posto in detenzione preventiva, l'uomo è stato accusato di tentato omicidio, esposizione a pericolo della vita altrui e di lesioni personali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.