Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Calamari robot dal guscio flessibile per nuotare negli oceani nascosti nel sottosuolo di pianeti lontani, nanosensori per scoprire i segreti di asteroidi e comete, tecniche per assicurare aria e propellente a bordo delle astronavi: sono alcuni dei progetti dalla Nasa.

Se un tempo la nuova frontiera dello spazio era Marte e il protagonista dell'avventura era l'uomo, adesso gli obiettivi sono molto più lontani e ambiziosi ma l'uomo viene sostituito dai robot.

I progetti sono stati selezionati nell'ambito della gara indetta dal programma della Nasa specializzata nell'innovazione, il Niac (Nasa Innovative Advanced Concepts), il cui compito è trasformare concetti al limite della fantascienza in tecnologie reali e pionieristiche.

Oltre ai robot-calamari che evocano scenari da fantascienza degli anni '50, i progetti selezionati dalla Nasa prevedono squadre di robot specializzati nell'esplorare pianeti alieni in cerca di acqua e altre risorse preziose.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS