Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Spd apre a colloqui con l'Unione di Angela Merkel

KEYSTONE/EPA/CLEMENS BILAN

(sda-ats)

Il congresso dell'Spd, i socialdemocratici tedeschi, ha accolto la mozione del presidio per colloqui aperti con l'Unione di Angela Merkel, respingendo al contempo quella presentata dai giovani del partito che escludeva una riedizione della Grosse Koalition.

I colloqui con l'Unione di Angela Merkel e Horst Seehofer non sono però vincolati a un risultato: potranno condurre a una Grosse Koalition, a un governo di minoranza o a nuove elezioni.

È la linea adottata dal presidio del partito lunedì scorso, e proposta oggi alla base da Martin Schulz. La mozione è passata con una chiara maggioranza, dopo molte ore di dibattito.

Durante il congresso Martin Schulz è stato rieletto alla guida del partito con l'81,9% dei consensi dei 600 delegati. Schulz era stato per la prima volta nominato nel marzo del 2017 alla presidenza del partito con quasi il 100% dei consensi. Nessuna contro candidatura è stata presentata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS