Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sika, l'industria chimica di Baar (ZG) nel mirino del colosso francese Saint-Gobain, ha realizzato nel primo trimestre un fatturato di 1,195 miliardi di franchi, in calo su base annua dello 0,9%. In valute locale risulta invece una progressione del 5,1%.

Sul risultato ha inciso negativamente il rafforzamento del franco, afferma il gruppo in un comunicato. Le vendite, in valute locali, sono aumentate in tutte le regioni, con tassi di crescita del 17% in America Latina e del 10,7% nell'America del Nord.

"Nei primi tre mesi dell'anno abbiamo aperto tre nuove fabbriche e fondato in Birmania la nostra 91esima filiale", ha fatto sapere il CEO Jan Jenisch, citato nella nota. Per il 2015 le prospettive sono favorevoli: Sika punta a una crescita del fatturato in valute locali del 6-8%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS