Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Buone notizie per il mercato pubblicitario elvetico: in ottobre la spesa nel settore si è attestata a 499 milioni di franchi, in progressione del 2,3% rispetto allo stesso mese del 2014.

La crescita non è più così forte come in settembre, quando era stata del 4,7%, ma ciò nonostante è ravvisabile una chiara tendenza, afferma l'istituto Media Focus in una nota odierna.

Nei primi dieci mesi la spesa ha raggiunto 3,98 miliardi di franchi: su base annua l'incremento è dello 0,8%.

A guidare le danze in ottobre è stato il settore alimentare, con 60,4 milioni (+23%). Un netto aumento (+40% a 11 milioni) è generato anche dal ramo dei trasporti, in particolare grazie alle FFS. Ancora più marcata è la crescita dell'energia (+74% a 3 milioni). In calo per contro fra l'altro automobili (-12% a 44 milioni) nonché cosmetica e cura del corpo (-14% a 28 milioni).

A livello globale i maggiori clienti del settore sono stati - in ordine di importanza - Migros (+32% rispetto a ottobre 2014), Coop (-10%), Ferrero Svizzera (+38%), Procter & Gamble (+27%), Unilever (-15%), Denner (+119%), Manor (+46%), M Electronics (+125%), La Posta (+21%) e Swisscom (-12%).

I prodotti più pubblicizzati risultano essere i ristoranti McDonald's, M-Budget Kombi Corporate Telekom B2C, Zalando.ch, inserzioni politiche varie, Skoda Superb, Apple iPhone 6, PLR Svizzera, FFS, Denner-Wineshop.ch e UDC.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS