Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La torrida estate ha dato una mano al mercato pubblicitario elvetico: in agosto la spesa del settore si è attestata a 314 milioni di franchi, lo 0,8% in più dello stesso periodo del 2014.

Si tratta della prima progressione dopo quattro mesi in calo, informa l'istituto Media Focus in una nota odierna.

La canicola ha spinto l'industria delle bevande a pigiare sull'acceleratore, con un impegno salito del 30% su base annua. Fra le aziende maggiormente attive in questo campo vengono segnalate Coca Cola, Coop, Feldschlösschen, Migros e Rivella.

In forte crescita è risultata anche la pubblicità nel comparto energetico (+81%) e assicurativo (+78%), mentre in calo è apparso il segmento delle telecomunicazioni (-50%) e quello dell'elettronica di consumo (-36%).

A livello globale i maggiori clienti del settore sono stati - in ordine di importanza - Coop (+19% rispetto ad agosto 2014), Migros (-10%), Procter & Gamble (-4%), Unilever (+105%), Manor (+30%), Reckitt Benckiser (+62%), Coca Cola (+40%), Salt Mobile (+92%), Interdiscount (-10%) e Mars (-20%).

I singoli marchi più pubblicizzati risultano essere Apple iPhone 6, McDonald's, Jaguar XE, Mazda 2, Trivago.ch, scuola club Migros, BMW, Nestea Ice Tea, Visilab e Suva.

La gran parte della manna pubblicitaria è andata alla televisione (32%), alla stampa quotidiana, regionale e settimanale (27%), nonché ai periodici destinati al grande pubblico o alla finanza (16%). Internet ha incassato solo il 3%.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS