Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le campagne politiche in vista delle elezioni federali di domenica hanno spronato le spese pubblicitarie in settembre in Svizzera. Rispetto allo stesso mese dell'anno scorso sono infatti cresciute del 4,7% a 487 milioni di franchi.

Il mese di settembre risulta così il migliore di tutto il 2015, indica l'istituto Media Focus in una nota odierna. Complessivamente da inizio anno il mercato pubblicitario è cresciuto dello 0,4% a 3,48 miliardi di franchi. Da notare che la statistica tiene però conto solo dei prezzi ufficiali e non di eventuali sconti.

Per le campagne elettorali il mese scorso sono stati investiti 16,3 milioni di franchi (+123,3% rispetto a settembre 2015). Forti incrementi si registrano anche per gli articoli per la casa ed elettrodomestici (+90,3%), il commercio al dettaglio (+48,7%) e le pulizie (+46,5%). le spese pubblicitarie sono invece scese soprattutto per i tabacchi (-57,3%), informatica e ufficio (-28,6%) e telecomunicazioni (-25,1%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS