Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Intervento spettacolare della Guardia aerea svizzera di soccorso (REGA) e del Club Alpino Svizzero (CAS) ieri sul Grand Muveran (VD/VS): i soccorritori hanno tratto in salvo un alpinista di 23 anni rimasto bloccato sulla parete nord perché esausto.

Lo scalatore ha esaurito le forze a circa 80 metri dalla vetta (a 3050 metri di quota) e ha allertato la Rega mediante l'apposita applicazione per cellulari.

Le correnti d'aria sviluppate dall'elicottero avrebbero messo in pericolo l'alpinista rischiando di farlo precipitare: per questo motivo la Rega ha rinunciato a un intervento diretto, affidando il compito a tre specialisti del CAS.

Un velivolo ha trasportato i tre sulla cima: da lì uno dei tre è sceso fino al punto in cui si trovava il malcapitato e lo ha assicurato alla parete. A questo punto è intervenuto il team della Rega, che con l'elicottero ha potuto recuperare il giovane, che soffriva di una leggera ipotermia, e trasportarlo all'ospedale. L'intera operazione è durata oltre due ore e mezzo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS