Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel momento in cui i risultati degli sciatori svizzeri lasciano a desiderare, il Dipartimento federale dello sport (DDPS) studia la realizzazione di un centro nazionale di sport sulla neve. Il Consiglio federale dovrebbe decidere quest'anno, stando a quanto risulta dalla risposta governativa odierna a due interpellanze di Hans Hess (PLR/OW) e Karl Vogler (PCS/OW).

Questo centro d'addestramento e di formazione dovrebbe essere aperto tutto l'anno, soprattutto per la gioventù e per favorire il ricambio sportivo. Verso la metà di quest'anno saranno probabilmente presentate le prime conclusioni dello studio svolto dalla scorsa estate dall'Ufficio federale dello sport sulla possibilità di insediare questo centro ad Andermatt (UR).

Questa località ha la precedenza poiché adempie tutte le condizioni richieste. Tuttavia, in una prossima fase, tutti i cantoni saranno invitati a sottoporre le loro candidature. L'interesse è già molto grande. Vari cantoni si sono infatti già messi in fila: Berna per Meiringen, i Grigioni per Splügen e la Bassa Engadina, Obwaldo per Engelberg e il Vallese per Fiesch.

Nessuna decisione di principio è comunque ancora stata presa. La strategia federale concernente lo sport di punta sarà sottoposta al Consiglio federale dal ministro dello sport Ueli Maurer entro la fine di giugno. Se il governo dovesse approvare l'istituzione di un centro nazionale di sport sulla neve, risolverà nel contempo anche l'aspetto legato al suo finanziamento.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS