Navigation

Spuntano "Repubblicani per Biden"

Joe Biden KEYSTONE/AP/Cliff Owen sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 11 maggio 2020 - 07:34
(Keystone-ATS)

"Ci sono alcuni importanti repubblicani che stanno formando una iniziativa 'Repubblicani per Biden'", si era lasciato scappare lo stesso ex vicepresidente alcuni giorni fa in una chat su Instagram con la star del calcio femminile Usa Mehan Rapinoe.

Ora qualcosa si sta muovendo in questa direzione, secondo il Daily Beast, che ha sentito alcuni dei principali "Never Trump", tra cui ex dirigenti ed ex operativi del Grand Old Party.

Gli sforzi sono nella fase iniziale, si sta ancora discutendo che forma dare all'iniziativa a sostegno del candidato democratico alla Casa Bianca. Ma fondamentalmente ci sono due ipotesi: un gruppo esterno che lavori come un Pac (un comitato di azione politica) che potrebbe aprire la strada all'ingresso di altri repubblicani frustrati dal tycoon; o un'operazione interna alla campagna di Joe Biden, con una o più figure repubblicane che ci mettano la faccia pubblicamente.

Tra i nomi evocati per il primo scenario ci sono l'ex senatore Jeff Flake, l'analista Charlie Sykes, il commentatore conservatore Bill Kristol, l'ex presidente del partito repubblicano Michael Steele, l'ex deputato David Jolly e l'editorialista conservatrice Mona Charen.

Nel secondo caso invece è spuntato un pezzo da novanta: l'ex governatore dell'Ohio John Kasich, già candidato presidenziale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.