Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Srebrenica: Belgrado diserta cerimonia anniversario massacro

Alle commemorazioni di oggi a Srebrenica per il 18/mo anniversario del massacro di ottomila musulmani ad opera dei serbo-bosniaci di Ratko Mladic non era presente alcun rappresentante del governo di Belgrado.

Assente anche il rappresentante serbo della presidenza tripartita bosniaca (presente con i componenti musulmano e croato), mentre dalla Republika Srpska (Rs, entità a maggioranza serba della Bosnia-Erzegovina) è giunto un ministro di secondo piano.

Negli anni scorsi a due riprese si era recato a Srebrenica l'11 luglio l'ex presidente serbo Boris Tadic, del Partito democratico.

La cerimonia ufficiale di commemorazione si è tenuta nel capannone della vecchia fabbrica di batterie di auto, ex base dei caschi blu dell'Onu situata di fronte al cimitero-memoriale di Potocari. A prendere la parola sono stati il sindaco di Srebrenica, il musulmano Camil Durakovic, l'alto rappresentante internazionale in Bosnia Valentin Inzko, l'ambasciatore americano a Sarajevo Patrick Moon, un saudita responsabile di una ong, presenti gli ambasciatori dei Paesi Ue.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.