Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le due principali forze politiche dello Sri Lanka - il Partito nazionale unito (Unp) e il Partito della libertà dello Sri Lanka (Slfp) - hanno raggiunto un accordo per la formazione di un governo di unità nazionale.

Nelle elezioni svoltesi il 17 agosto scorso nessuno ha potuto raggiungere la maggioranza assoluta dei seggi.

Ieri, ricorda il quotidiano Daily Mirror di Colombo, il primo ministro uscente Ranil Wickremesinghe (Unp) aveva lanciato un appello al Slfp affinché "fossero superate le barriere politiche tradizionali".

Il Comitato centrale del Slfp ha deciso di accettare l'invito per la formazione di un governo di unità nazionale della durata di due anni.

A seguito delle elezioni legislative volute dal presidente Maithripala Sirisena, l'Unp ha ottenuto 106 seggi, sette meno della maggioranza assoluta nel Parlamento di 225 membri, mentre l'Slpf dell'ex presidente Mahinda Rajapaksa si è assicurato 95 seggi.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS