Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un mezzo dell'esercito aiuta nell'evacuazione delle case inondate

Keystone/AP/ERANGA JAYAWARDENA

(sda-ats)

È salito a 126 morti il bilancio dell'ondata di maltempo che si è abbattuta negli ultimi giorni, con piogge torrenziali, inondazioni dovute allo straripamento di fiumi e smottamenti del terreno, su 14 distretti dello Sri Lanka.

Lo ha reso noto oggi il Centro per la gestione dei disastri (Dmc), aggiungendo che è stabile a 97 il numero dei dispersi.

Inoltre, gli effetti particolarmente avversi del monsone sud-occidentale hanno danneggiato oltre 400.000 persone appartenenti a quasi 110.000 famiglie.

Si tratta del più grave disastro meteorologico avvenuto in Sri Lanka dal 2003, quando un potente monsone causò la morte di 250 persone e la distruzione di 10.000 case.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS