Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Sri Lanka: tensione resta alta, un manifestante ucciso

Resta tesissima la situazione in Sri Lanka, dopo che il presidente ha sospeso il parlamento e cacciato il premier. Oggi la guardia del corpo di un ex ministro del governo deposto ha sparato su un gruppo di manifestanti, uccidendo una persona e ferendone altre due.

I manifestanti, fedeli al capo dello Stato, Maithripala Sirisena, volevano impedire al politico, Arjuna Ranatuga, di entrare nel suo ufficio a Colombo. La guardia del corpo è stata arrestata. Lo riferisce la Bbc.

Nella capitale dell'isola c'è grande agitazione, con i sostenitori degli opposti schieramenti che sono scesi in strada in diverse zone della città. La miccia si è accesa ieri quando è rientrato dalla porta principale l'ex l'uomo forte del Paese, Mahinda Rajapaksa, che aveva perso il potere nel 2015, travolto dalla accuse di corruzione. Rajapaksa è stato rimesso a capo del governo dal presidente Sirisena, che ha azzerato l'esecutivo e sospeso il parlamento, scatenando un'ondata di proteste.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.