Navigation

Stanchart patteggia con autorità NY, paga 340 mln

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 agosto 2012 - 20:33
(Keystone-ATS)

Standard Chartered ha raggiunto un accordo con le autorità di New York per risolvere la disputa sulle transazioni con l'Iran. L'accordo prevede che Standard Chartered paghi 340 milioni di dollari.

L'accordo riguarda solo l'autorità di New York e non è escluso che ulteriori intese saranno raggiunte con le altre autorità americane. Standard Chartered resta infatti sotto indagine da parte della Fed, del Tesoro americano e del Dipartimento del Giustizia. L'accordo raggiunto prevede che la banca accetti ispettori al suo interno per verificare il rispetto delle regole. Con l'intesa raggiunta l'audizione in programma domani è stata aggiornata.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?