Svizzera sempre ai livelli massimi in quanto ad affidabilità creditizia: Standard and Poor's (S&P) conferma oggi il rating "AAA" - il migliore possibile - con prospettiva stabile ("A-1+").

L'abbandono della soglia minima di cambio franco-euro alla metà di gennaio dovrebbe produrre un rallentamento della crescita nel 2015 e 2016, indica la società di valutazione in un comunicato odierno. Ma la decisione della Banca nazionale svizzera (BNS) non ha portato pregiudizio alla qualità creditizia della Confederazione.

La prospettiva resta stabile perché l'economia elvetica è "prospera, competitiva e diversificata". La Svizzera beneficia inoltre di un'"importante flessibilità monetaria".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.