Navigation

Startup bavarese avvia produzione razzi, nel solco di Elon Musk

Un'azienda destinata a segnare una nuova epoca in Europa? sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 settembre 2020 - 17:00
(Keystone-ATS)

Il modello è quello di Elon Musk, che ha lanciato i primi razzi di un'impresa privata nello spazio. Oggi la startup bavarese Isar Aerospace ha inaugurato - alla presenza del presidente del Land, Markus Söder - la sua produzione di vettori spaziale.

I razzi Spectrum, da 27 metri, dovrebbero essere lanciati in orbita già l'anno prossimo, per piazzare satelliti entro la tonnellata nello spazio. E il Ceo Daniel Metzler ha spiegato all'Handelsblatt, che sull'argomento apre l'edizione quotidiana, di avere un progetto più ampio: "Vogliamo costruire una Space X europea. Un'impresa finanziata privatamente, per la costruzione di razzi spaziali".

Alla luce di una domanda crescente di satelliti in orbita, i tedeschi vorrebbero offrire una produzione più snella ed economica di quella esistente. Morgen Stanley vede un mercato per i sistemi di lancio dei satelliti che raddoppierà fino a 6,9 miliardi di euro entro il 2023.

A sostegno delle giovani imprese, che si lanceranno nella sfida, la Bdi (l'associazione delle imprese tedesche), ha presentato venerdì scorso un piano di fattibilità per una piattaforma mobile di lancio nel Mare del nord e adesso è il ministero dell'economia a dover fare le sue valutazioni. Il progetto della piattaforma è "tecnicamente realizzabile e strategicamente sensato", ha scritto la Bdi.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.