Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il New York Times e il Wall Street Journal lanciano l'allarme sulla Libia: è il primo Stato al di fuori di Iraq e Siria dove l'organizzazione Stato islamico (IS) ormai governa una vasta area nell'est del Paese, quella di Sirte.

Un'area che non solo controlla con migliaia di militanti, ma che governa con la presenza di amministratori e responsabili finanziari che gestiscono regole e risorse.

Il rischio? Che la città libica possa diventare la nuova base del gruppo dirigente dello Stato islamico che, per sfuggire ai bombardamenti della coalizione internazionale in Medio Oriente, potrebbe ritirarsi proprio di fronte alle coste italiane.

Col Paese nordafricano che diventerebbe la principale fonte di finanziamento del gruppo grazie alle sue risorse petrolifere. Oltre che punto di partenza ideale per gli attacchi terroristici in Europa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS