Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Stop a Trump sull'asilo, no alla stretta anti-carovana

È ancora un giudice a bloccare la linea dura di Donald Trump sull'immigrazione.

KEYSTONE/EPA/MICHAEL REYNOLDS

(sda-ats)

È ancora un giudice a bloccare la linea dura di Donald Trump sull'immigrazione.

Stavolta lo stop - peraltro ampiamente annunciato - è al provvedimento con cui l'amministrazione Usa limita fortemente il diritto d'asilo, vietando a tutti gli immigrati che entrano illegalmente nel Paese di fare domanda.

Una stretta varata dalla Casa Bianca subito dopo le elezioni di metà mandato e rivolta alle migliaia di immigrati in arrivo dal Centro America. Quella carovana in marcia verso il confine col Messico che il presidente americano nel pieno della campagna elettorale ha dipinto come una vera e propria invasione e un'emergenza nazionale, inviando anche migliaia di soldati alla frontiera.

Ora Jon Tigar, magistrato californiano nominato da Barack Obama, ha ordinato all'amministrazione una clamorosa retromarcia: dovrà riprendere ad accettare la presentazione di tutte le domande di asilo, anche quelle formulate da immigrati entrati illegalmente.

La sentenza della corte di San Francisco, che si applica a livello nazionale, fissa un blocco temporaneo, e se sarà impugnata dall'amministrazione Trump tra gli scenari c'è anche quello che si arrivi davanti alla Corte Suprema.

Per il momento però esultano le associazioni per i diritti civili che avevano fatto ricorso contro il provvedimento.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.