Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - A causa del fondo stradale ghiacciato si sono verificati oggi oltre 200 incidenti nella Svizzera tedesca che hanno provocato un morto e diversi feriti. La patina scivolosa, secondo un portavoce di Viasuisse, si è creata a causa della pioggia caduta sulle strade, che si è trasformata subito in ghiaccio.
Nel canto Turgovia si è registrato un incidente fatale: un uomo, sceso dalla sua macchina dopo essere finito in testacoda a causa delle difficili condizioni stradali, è stato investito da un altro veicolo in località Basadingen.
Altri 30 incidenti si sono verificati nel cantone. Ad Amriswil un'auto è scivolata sui binari bloccando il traffico ferroviario. Nessuno è rimasto ferito, ma i passeggeri del treno, fra Winterthur (ZH) e Romanshorn (TG), sono stati dirottati su bus sostitutivi. Le perturbazioni sono durate fino alle 9:00.
Nei soli cantoni di Zurigo e Argovia si sono contati oltre 100 incidenti con un bilancio di sette feriti. Da notare in particolare un incidente che ha coinvolto un'ambulanza a Kaisten (AG): a causa del fondo ghiacciato, il veicolo è andato a sbattere contro un camion fermo. Nello scontro due persone sono rimaste gravemente ferite, hanno comunicato le autorità.
Nel canton Berna si sono registrati una quarantina di incidenti: secondo la polizia sono state particolarmente colpite le regioni del Giura bernese e del Seeland. Al momento si segnala solamente un ferito leggero. Nella regione di Soletta ci sono stati circa 40 incidenti, e numerosi bus di linea non sono stati in grado di circolare.
Il ghiaccio non ha creato problemi alle ferrovie. La società Goldenpass ha però deciso di sopprimere temporaneamente i treni sulla tratta fra Haut-de-Caux (VD) e Rochers-de-Naye (VD) a causa dei venti che hanno raggiunto gli 85 km/h.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS