Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Posticipare le elezioni come conseguenza dell'attacco non è un'opzione sul tavolo. Le elezioni si svolgeranno come previsto il primo novembre.

Lo ha detto un membro del governo turco, citato in forma anonima dal quotidiano Bugun, all'indomani della strage di Ankara.

"A causa dei rischi crescenti - ha aggiunto - la sicurezza nelle manifestazioni elettorali, che è già stata aumentata, sarà rinforzata ulteriormente. Le elezioni si svolgeranno in condizioni sicure".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS