Navigation

Strage Capodanno a Istanbul, 40 ergastoli all'autore

40 ergastoli e 1368 anni di carcere: è la condanna inflitta a Abdulkadir Masharipov, l'uzbeko ritenuto l'autore della strage al nightclub Reina di Istanbul la notte di Capodanno del 2017, che fece 39 morti e 70 feriti. KEYSTONE/AP/Emrah Gurel sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 settembre 2020 - 21:52
(Keystone-ATS)

Un tribunale turco ha condannato a 40 ergastoli aggravati e 1368 anni di carcere Abdulkadir Masharipov, l'uzbeko ritenuto l'autore della strage al nightclub Reina di Istanbul la notte di Capodanno del 2017, in cui morirono 39 persone e altre 70 rimasero ferite.

L'agenzia Anadolu riferisce che Masharipov, accusato di aver agito per conto dell'Isis, è stato condannato per "omicidio premeditato", "tentato omicidio", "associazione terroristica" e "tentato rovesciamento dell'ordine costituzionale".

Il killer jihadista era stato catturato nella metropoli sul Bosforo dopo una caccia all'uomo durata oltre due settimane.

Nel processo erano imputate altre 58 persone, accusate a vario titolo di complicità con l'autore della strage. Di queste, 11 sono state assolte e le altre condannate a varie pene per il reato di "associazione terroristica".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.