Navigation

Strage in Afghanistan: possibile pena di morte

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 marzo 2012 - 07:45
(Keystone-ATS)

Il sottufficiale americano sospettato di aver ucciso domenica scorsa 16 civili afghani potrebbe incorrere nella pena di morte se fosse condannato dalla giustizia militare degli Stati Uniti, ha detto ieri sera il segretario alla Difesa americano Leon Panetta.

Il sergente dovrà essere processato davanti ad una corte marziale secondo il codice di giustizia militare degli Usa. Questo prevede tra le possibili sanzioni anche la pena capitale, ha spiegato il capo del Pentagono ai giornalisti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?