Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una nuova strage scuote l'America. Un adolescente, di appena 15 anni, ha sterminato la sua famiglia, freddando madre, padre e tre dei suoi nove fratelli a Albuquerque, in New Mexico. I particolari sulla strage ancora non sono stati confermati e la polizia, che ha arrestato il ragazzo, ha solo fatto sapere che un uomo, una donna e tre bambini sono stati trovati crivellati di colpi in una pozza di sangue nella loro casa. Ma secondo quanto reso noto dai vicini di casa, le vittime sarebbero il padre, la madre e tre, una bimba e due maschietti, dei nove fratelli del giovane killer.

Il ragazzo, accusato della strage, abitava con la famiglia. Un tipo "strano", riportano i vicini che da tempo lo avevano spesso visto indossare abiti in stile militare e mimetiche. Secondo le poche informazioni, sulla scena del crimine la polizia ha rinvenuto numerose armi da fuoco, tra cui un potente fucile d'assalto in stile militare, simile a quello usato appena poco più di un mese fa dal ventenne Adam Lanza per massacrare con raffiche di decine di colpi 20 bambini, tra i sei e sette anni, e sei adulti, nella scuola elementare Sandy Hook di Newtown in Connecticut. L'ufficio dello sceriffo della contea di Bernalillo, che coordina le indagini, non ha rivelato quale possa essere un possibile movente per la strage.

Si tratta di una ennesima tragedia che arriva ad offuscare proprio la giornata in cui Barack Obama - che si è impegnato a dare un significativo giro di vite al controllo sulle armi - ha prestato giuramento per il suo secondo mandato alla Casa Bianca.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS