Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Pulse riaprirà e sarà un posto sicuro e di divertimento per la comunità di gay, lesbiche e transgender. Lo assicura la proprietaria, Barbara Poma, assicurando che di sicuro nel locale ci sarà un segno, di qualsiasi forma, in memoria delle vittime della strage.

Il Pulse, che da quando è stato aperto ospitava periodicamente raccolte fondi, è al momento oggetto di una raccolta fondi per la ricostruzione. "Sono giunte offerte in denaro, offerte in lavori per ricostruire, offerte per quadri e altre opere d'arte - afferma Sara Brady, portavoce del Pulse -. Ringraziamo tutti per il sostegno".

Walt Disney - ad esempio - ha donato un milione di dollari. "Offriamo le nostre condoglianze alle famiglie, agli amici e a tutti coloro" che hanno perso qualcuno nella strage, ha affermato Walt Disney. Il killer di Orlando, Omar Mateen, era andato a Disney Springs, un centro commerciale del gruppo, poco prima dell'attacco e insieme alla moglie in aprile.

Anche lo sport scende in campo a sostegno delle vittime. Le squadre di Orlando - i Magic per il basket, i Lions per il calcio, i Predators per il football e i Solar Bears per l'hockey - inizieranno a vendere magliette con la scritta '#OrlandoUnited'. Il ricavato andrà al fondo per le vittime dell'attacco al locale. "Alla luce di questa devastazione senza senso, la comunità di Orlando sarà caratterizzata dalla sua forza e e dalla sua unità" afferma il presidente dei Predators, Jared Saft. "Le nostre preghiere vanno a coloro che sono stati personalmente colpiti dalla tragedia", mette in evidenza l'amministratore delegato dei Magic, Alex Martins.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS