Tutte le notizie in breve

Il "sì" odierno alla Strategia energetica 2050 è un primo passo decisivo, secondo l'Associazione delle aziende elettriche svizzere (AES). Molti cantieri restano però aperti, come quello dell'auto-approvvigionamento o quello delle tariffe dell'elettricità.

Si tratta di un'adesione chiara alle energie rinnovabili, come l'idroelettrica svizzera, colonna vertebrale della nostra produzione, si legge in una nota. L'AES ricorda comunque che è ancora incerto il modo in cui verranno raggiunti gli obiettivi fissati. L'Associazione ha ricordato infine gli aiuti di cui disporranno le centrali idroelettriche.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve