Navigation

Straumann: utile e fatturato in crescita nel 2019

Un 2019 da incorniciare. KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 febbraio 2020 - 08:21
(Keystone-ATS)

Straumann nel 2019 ha fatto segnare ancora una volta una crescita. Lo specialista basilese in impianti dentali ha incrementato il fatturato e, nonostante gli ingenti investimenti, ha visto aumentare l'utile netto del 10,9% su base annua, a 308 milioni di franchi.

L'utile netto rettificato tenendo conto delle acquisizioni, degli oneri di ristrutturazione, delle spese straordinarie relative a controversie legali e delle voci una tantum riguardanti i piani previdenziali è salito del 15% a 338 milioni di franchi, ha indicato oggi la società. Il risultato operativo (Ebit) è salito del 13% a 387,1 milioni. Il relativo margine è però calato dal 25,1% al 24,3%. L'Ebit rettificato tenendo conto dei fattori menzionati è risultato di 431,9 milioni di franchi, il 17,6% in più rispetto al 2018.

Il fatturato è aumentato del 17,1% a 1,6 miliardi di franchi. Anche la crescita organica (ossia escludendo gli effetti delle acquisizioni e delle fluttuazioni dei tassi di cambio) è risultata del 17,1%.

Dal 2016 Straumann ha registrato una crescita a due cifre in ogni trimestre.

Sulla base dei buoni risultati dell'anno scorso, il consiglio di amministrazione proporrà agli azionisti un dividendo di 5,75 franchi per azione, superiore di 50 centesimi al dividendo pagato per il 2018.

La performance del gruppo basilese ha superato le aspettative degli analisti intervistati dall'agenzia di stampa finanziaria AWP in termini di vendite, mentre l'utile netto ha mancato di poco l'obiettivo previsto. Gli esperti si aspettavano in media un fatturato di 1,59 miliardi di franchi, un utile netto di 317 milioni e un Ebit di 388 milioni.

Guardando al futuro, Straumann prevede una crescita nel mercato globale degli impianti tra il 4% e il 5%, invariata rispetto all'anno precedente: un valore che l'azienda dichiara di essere in grado di superare ancora una volta. Il gruppo intende inoltre aumentare la propria quota di mercato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.