Navigation

Strauss-Kahn: Nyt; colpo di scena, lei avrebbe mentito

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 luglio 2011 - 07:26
(Keystone-ATS)

Colpo di scena a New York sul caso Strauss-Khan: secondo il New York Times, che cita fonti giudiziarie, l'intero impianto d'accusa nei confronti dell'ex direttore generale del Fondo Monetario Internazionale si reggerebbe su menzogne. La cameriera del Sofitel di Times Square che accusa Strauss-Khan di stupro "ha mentito fin dal momento della prima accusa" scrive il quotidiano.

"L'intero caso Strauss-Khan è sul punto di cadere" titola il New York Times in apertura del suo sito. Il giornale di New York riferisce - citando due fonti ufficiali "ben piazzate" nell'inchiesta, che vi sarebbero "lacune importanti nella credibilità della cameriera", che ha accusato Strauss-Khan di averla aggredita nella suite 2806 del Sofitel il 14 maggio scorso.

"I procuratori - scrive ancora il quotidiano - non credono molto a ciò che l'accusatrice ha detto loro sulle circostanze" della presunta aggressione, "o circa se stessa".

"Fin dal momento della prima accusa - scrive ancora il quotidiano di New York - l'accusatrice ha ripetutamente mentito, ha riferito uno degli ufficiali" vicini all'inchiesta.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?