Navigation

Strauss-Kahn: procuratori, indagini proseguono

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 luglio 2011 - 21:17
(Keystone-ATS)

Il caso Strauss-Kahn per ora resta aperto. Al termine dell'incontro di due ore avuto con i legali dell'ex direttore generale del Fmi, i procuratori che indagano sulla vicenda hanno detto oggi ai giornalisti che le indagini continuano e che nessuna decisione è stata presa sull'opportunità di lasciar cadere o meno le accuse di tentato stupro e aggressione sessuale mosse nei suoi confronti da una cameriera del Sofitel di New York.

"Il processo investigativo continua, e non è stata presa alcuna decisione" ha detto oggi un portavoce del Procuratore Distrettuale di Manhattan, dopo l'incontro tra i procuratori e il legale di Strauss-Kahn, Benjamin Brafman.

Restano dunque aperte entrambe le possibilità. o che l'intero impianto accusatorio cada, vista la riconosciuta non-credibilità della donna che accusa Strauss-Kahn (ipotesi ritenuta probabile anche alla luce di quanto riconosciuto dal giudice nell'ultima udienza); oppure che i pm riformulino le loro accuse, e rimanga dunque aperto un procedimento nei confronti di Strauss-Kahn, seppur basato su accuse meno gravi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?