Navigation

Strauss-Kahn: verso archiviazione, donna fece sesso sera prima

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 agosto 2011 - 21:44
(Keystone-ATS)

Tutto oramai sembra convergere contro Nafissatou Diallo, la cameriera d'albergo che accusa Dominique Strauss-Kahn di averla violentata in una camera del Sofitel di New York. I giudici sembrerebbero oramai convinti della sua inattendibilità e sarebbero pronti a scagionare l'ex numero uno dell'Fmi dalle accuse. Un altro elemento che rafforza la tesi dell'abbandono è la richiesta della procura di Manhattan (New York) di lasciar cadere le accuse contro DSK.

L'ultima bugia della donna - secondo quanto ha riportato il New York Post - riguarda la sera prima la presunta violenza, quando Nafissatou Diallo ebbe un rapporto sessuale. Rapporto che giustificherebbe quel "rossore" che il suo avvocato ha usato come prova contro Strauss-Kahn.

Il legale della donna, però, non si arrende, e - secondo il New York Times - avrebbe chiesto di togliere il caso al procuratore di Manhattan per affidarlo a un procuratore speciale. "La mia assistita - ha detto l'avvocato - non può essere privata del diritto di avere un processo".

Ma oramai i giochi sembrerebbero fatti. E se martedì il procuratore di Manhattan scagionerà Strauss-Kahn, questi potrebbe già tornare in giornata in Francia.

Secondo l'agenzia Reuters, che ha citato fonti giudiziarie francesi, sarà probabilmente anche archiviata la causa della giornalista francese, Tristane Banon, che accusa Dominique Strauss-Kahn di tentato stupro. Il tribunale di Parigi, secondo la stessa fonte, si orienterebbe infatti verso questa soluzione poiché sembra impossibile definire giuridicamente un tentato stupro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?