Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Dopo la tragedia di Duisburg qualche apprensione c'era: tutto però è andato bene. La Street Parade, giunta alla 19esima edizione, ha attirato sabato a Zurigo non meno di 650 mila persone. Nessun incidente di rilievo legato direttamente alla manifestazione, ma non sono mancati gli interventi della polizia. In 53 sono finiti all'ospedale, tra cui due persone rimaste ferite alla testa in scontri tra opposte fazioni di giovani.
Gli organizzatori si sono detti soddisfatti: l'affluenza, rispetto allo scorso anno, è aumentata di 50 mila unità, malgrado le condizioni meteorologiche non fossero ottimali. Attorno alle 30 Love Mobile e ai ritmi della musica techno si è subita creata un'atmosfera festosa, che alle 17.00 in punto si è fermata per un minuto di silenzio, in memoria delle 21 vittime e degli oltre 500 feriti della Love Parade di tre settimane fa in Germania.
Gli addetti alla sicurezza zurighesi non sono peraltro stati con le mani in mano: prima del grande raduno musicale hanno smontato qualsiasi ostacolo che potesse intralciare il movimento della folla, creando anche apposite vie di fuga.
Le statistiche pubblicate al termine del mega party indicano che le forze dell'ordine hanno tratto in arresto complessivamente 55 persone per una serie di reati quali consumo di stupefacenti, lesioni personali, furto di borse e portafogli, e violazione delle legge sugli stranieri.
Il personale sanitario ha prestato assistenza a 444 persone, 169 in meno rispetto allo scorso anno, perlopiù per ferite di piccolo conto, o per intossicazione da alcol e droghe.
Il numero dei ricoveri in ospedale, sempre rispetto al 2009, è risultato dimezzato. Due gli episodi di una certa gravità: nel corso di una lite, scoppiata presso l'Opernhaus, un trentunenne di nazionalità tedesca ha riportato gravi ferite alle testa. È subito stato trasportato in un nosocomio cittadino e le sue condizioni di salute non sono per ora note. È invece stato dimesso dopo alcune ore un 19enne, di nazionalità svizzera, raggiunto da un pugno al volto durante un alterco.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS