Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il 17% degli studenti nelle università svizzere proviene dall'estero. Nel 2013 erano complessivamente 30'800, indica in una nota odierna l'Ufficio federale di statistica.

L'UST rileva anche che solo il 59% di loro ha un lavoro parallelo agli studi, contro il 79% degli studenti indigeni.

Le università e i politecnici federali presentano una quota di iscritti stranieri maggiore (19%) rispetto alle scuole universitarie professionali (14%) e alle alte scuole pedagogiche (7%). Per la maggior parte (63%) si tratta di studenti provenienti da Paesi limitrofi, scrive l'UST. Solo il 20% viene da Paesi extraeuropei.

La percentuale di studenti internazionali è nettamente più elevata tra quelli iscritti a un master (27%) che tra quelli iscritti a un bachelor (13%). La maggior parte di loro è iscritta a un ciclo di studi in scienze tecniche (29%) e scienze economiche (28%). Nelle scuole universitarie professionali anche le discipline musica, teatro e altre arti (46%), design (28%) nonché architettura, scienze della costruzione e pianificazione (20%) presentano quote di iscritti stranieri superiori alla media. La percentuale di studenti internazionali è particolarmente bassa negli ambiti sport (3%) nonché agricoltura e silvicoltura (4%).

Vista la minor percentuale degli studenti-lavoratori fra i giovani provenienti dall'estero, il reddito da attività remunerata costituisce in media solo il 29% del loro budget mensile, mentre per gli studenti indigeni ammonta al 45%.

Il 10% delle risorse finanziarie degli studenti internazionali è composto da contributi alla formazione (borse di studio o prestiti) ottenuti in gran parte all'estero, mentre tra gli studenti indigeni tale quota è pari al 6%. Nel complesso, gli studenti internazionali necessitano maggiormente del sostegno finanziario della famiglia (56% del budget) rispetto a quelli indigeni (44% del budget).

Il 6% di tutti gli studenti internazionali ammette di avere difficoltà finanziarie molto grandi, mentre il 48% di loro ne hanno poche o nessuna. Tra gli studenti indigeni (3%) le difficoltà finanziarie molto grandi sono due volte meno frequenti e il 58% di loro non ne ha o ne ha poche.

I dati sono contenuti in una pubblicazione dell'UST assieme ad altre cifre, riguardanti numero, età, origine sociale, situazione abitativa, salute e scelta degli studi degli studenti internazionali nelle scuole universitarie elvetiche.

http://www.bfs.admin.ch/bfs/portal/fr/index/news/publikationen.html?publicationID=6742

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS