Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I test del DNA svolti per trovare l'uomo che ha aggredito, stuprato e reso tetraplegica una 26enne lo scorso luglio a Emmen (LU) non hanno finora dato esiti positivi. Lo indica il ministero pubblico di Lucerna in un comunicato odierno.

La procura lucernese aveva convocato a fine ottobre 371 uomini per sottoporsi al test: 355 analisi sono risultate negative, due sono in fase di elaborazione, mentre 14 persone non si sono ancora sottoposte all'esame perché si trovano all'estero o in vacanza.

Il 21 luglio, la vittima, una giovane d'origine indiana adottata da una coppia lucernese, stava tornando dal lavoro in bicicletta, intorno alle 22.30, percorrendo la riva della Reuss in direzione di Lucerna, quando è stata assalita e poi stuprata in un boschetto vicino. Ha subito ferite gravissime, che l'hanno paralizzata dal collo in giù.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS