Navigation

Successione Merz: Cassis, non dimenticate la Svizzera italiana

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 settembre 2010 - 11:29
(Keystone-ATS)

BERNA - Intervenendo davanti all'Assemblea federale al termine del primo turno elettorale per la successione di Hans-Rudolf Merz, Ignazio Cassis - che ha ottenuto 12 voti - ha lanciato un appello affinché la Svizzera italiana non venga considerata soltanto una minoranza, "ma una realtà che desidera partecipare alla costruzione del Paese".
Dopo aver ringraziato coloro che lo hanno sostenuto, sia a sud delle Alpi che in tutto il paese, e dopo aver dichiarato di essersi candidato per dare un segno e per "permettere di riflettere sul significato di identità e coesione", Cassis ha invitato coloro che hanno espresso un voto in suo favore a scegliere uno dei candidati ufficiali del PLR.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?