Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono più di 650 i bambini reclutati da gruppi armati nel Sud Sudan dall'inizio dell'anno e costretti a combattere. Immagine d'archivio.

KEYSTONE/AP/EMAN HELAL

(sda-ats)

Sono più di 650 i bambini reclutati da gruppi armati nel Sud Sudan dall'inizio dell'anno e costretti a combattere. L'allarme arriva dall'Unicef, che avverte che l'escalation del conflitto nel Paese rappresenta un grave rischio per decine di migliaia di bambini.

Sono invece 16mila i bambini reclutati dai gruppi armati dall'inizio del conflitto in Sud Sudan nel dicembre del 2013, prosegue l'Unicef, che chiede la fine immediata dell'uso di bambini soldato e il loro rilascio.

"Il sogno che avevamo condiviso per i bambini di questo giovane Paese è diventato un incubo", ha detto il vice direttore esecutivo dell'Unicef Justin Forsyth parlando da Nairobi, di ritorno da una missione a Bentiu e Juba nel Sud Sudan. "In questo momento delicato per la breve storia del Sud Sudan, l'Unicef teme che sia imminente un ulteriore reclutamento di bambini".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS