Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I ribelli del Sud Sudan hanno lanciato un'offensiva su Malakal, lo strategico centro petrolifero capitale dell'Alto Nilo.

Intensi combattimenti sono stati segnalati nella città dopo un attacco degli uomini di Riek Machar che hanno attraversato il Nilo Bianco a bordo di barche, ha riferito il ministro dell'Informazione, Michael Makuei.

Nelle ultime settimane Malakal era stata riconquistata dall'esercito e al momento le truppe sarebbero riuscite a respingere l'offensiva.

La città è passata di mano più volte dal dicembre 2013, quando il presidente Salva Kiir accusò il suo vice Machar di aver pianificato un golpe, dando il via a un sanguinoso conflitto.

I combattimenti vedono coinvolti militari appartenenti alle etnie Dinka di Kiir e a quella Nuer di Machar, spesso fedeli alla propria tribù prima che allo Stato. Ci sono già stati migliaia di morti nel conflitto che infiamma lo Stato più giovane del mondo, che ha ottenuto l'indipendenza da Khartoum nel 2011.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS