Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La compagnia sudafricana Gold Fields, di cui una miniera vicino Johannesburg è paralizzata da uno sciopero che dura da più di 15 giorni, ha annunciato oggi che il movimento di protesta dei minatori si è anche esteso a un altro sito nel centro del paese da lei controllato.

"Gli impiegati della miniera Beatrix nella provincia della Stato libero hanno iniziato una protesta illegale. Lo sciopero è iniziato venerdì in un settore e ieri si è esteso su tutta la miniera", ha precisato il gruppo, quarto produttore mondiale di oro. La protesta violenta che sta scuotendo le miniere sudafricane è cominciata ad agosto nel sito di platino di Marikana, sfruttata dal gruppo britannico Lonmin, con un lungo sciopero poi sfociato in un bagno di sangue con 46 morti negli scontri tra manifestanti, sindacati e forze di sicurezza. Intanto si apprende che il giovane leader politico Julius Malema comparirà domani davanti alla giustizia. Lo ha annunciato il suo avvocato precisando che al momento non sono stati ancora comunicati i capi di accusa nei suoi confronti. Secondo la stampa locale, Malema è accusato di frode e malversazione di denaro pubblico.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS