Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

JOHANNESBURG - Almeno 39 persone sono morte a causa del maltempo che da due settimane sta colpendo il Sudafrica, dove una ventina di aree municipali sono in procinto di dichiarare lo stato di disastro naturale. Lo ha scritto oggi il quotidiano di Johannesburg "The Star" nella sua edizione online.
Le aree maggiormente colpite sono nella provincia del Northern Cape e in quella del North West. Ma secondo l'agenzia anche Pretoria e Johannesburg, nella provincia settentrionale di Gauteng, stanno per dichiarare lo stato di calamità naturale.
La provincia che ha avuto più vittime è il Kwazulu Natal (est), con 39 persone uccise da fulmini o annegate per le esondazioni di corsi d'acqua. Ma anche a Centurion, grande centro abitato e commerciale fra Johannesburg e Pretoria, sette persone sono date per disperse oggi dopo essere state travolte dalle acque, secondo un portavoce della protezione civile di Pretoria citato da News24.com. Un pompiere è morto durante operazioni di soccorso.
La ministra dell'agricoltura, delle foreste e della pesca, Tina Joemat-Pettersson, ha avvertito che le inondazioni si ripercuoteranno duramente sul settore alimentare, con effetti negativi sull'inflazione e in generale sul settore agricolo. Ieri la ministra ha sorvolato le zone colpite da inondazioni in diverse province. Nella sola zona vinicola di Keimoes (centro), oltre 20'000 ettari coltivati sono stati devastati dalle acque del fiume Orange.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS