Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

JOHANNESBURG - Un mese dopo il suo quinto matrimonio, suscita polemiche in Sudafrica la nascita del ventesimo figlio del presidente Jacob Zuma. La madre del neonato non è una delle mogli del legittimamente poligamo capo di stato (67 anni) ed è abbastanza nota in quanto figlia di Irvin Khoza, presidente del Comitato organizzatore locale dei Mondiali di Calcio. Gli oppositori del Congresso del Popolo hanno definito "scandaloso" l'atteggiamento del presidente, accusato di tenere "un comportamento completamente irresponsabile".
Il partito di Zuma, l'Anc (African National Congress), ha risposto che "non c'e nulla di male in ciò che ha fatto il presidente ... L'attacco è pretestuoso ... Non c'é nulla di vergognoso in due adulti che hanno una relazione ...".
Ma l'opposizione oggi ha ribadito che "poligamia non significa promiscuità ... La gente deve dire al presidente Zuma che è ora che cominci a comportarsi come un capo di stato e non come un gigolò ... Il presidente ha bisogno di aiuto e di una terapia per curare la sua dipendenza dal sesso".
Zuma non è entrato nella polemica. La sua lapidaria risposta é stata: "Sono fatti miei! E' una questione personale!".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS