Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

JOHANNESBURG - Diversi ospedali sono bloccati in Sudafrica: i lavoratori, nel secondo giorno di sciopero ad oltranza indetto dai sindacati del settore pubblico, non consentono l'accesso nelle strutture a medici e pazienti. Lo riferisce l'emittente sudafricana News24.
Oltre 1,3 milioni di lavoratori sono in sciopero da ieri dopo l'interruzione delle trattative con il governo sugli aumenti salariali.
Particolarmente critica la situazione negli ospedali: "Se il blocco continua saremo costretti a far intervenire la polizia", ha detto un funzionario della Sanità, secondo il quale sono stati bloccati anche degli istituti psichiatrici. Intanto, è polemica sulla morte di cinque persone, tra cui due neonati, che secondo i media locali sarebbe da imputare allo sciopero. "Non siamo ancora certi che le morti siano da collegare alla protesta", fanno sapere fonti del ministero della Salute.
Allo sciopero "ad oltranza" dovrebbero oggi aderire altre organizzazioni sindacali, che hanno avviato al proprio interno delle consultazioni per decidere se incrociare le braccia o meno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS