Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NAIROBI - Il presidente sudanese Omar Hassan al-Bashir ha lasciato il Kenya, dove era giunto per partecipare alla cerimonia per la nuova Costituzione, ed è rientrato nel tardo pomeriggio di oggi in Sudan. Lo annuncia il suo responsabile stampa.
"Il presidente Bashir è rientrato dal suo viaggio in Kenya. È arrivato all'aeroporto di Khartoum alle 17.30", ha detto il responsabile stampa del presidente, Hamad Saied Ahmad.
Avendo ratificato il lo statuto fondativo della Corte penale internazionale (Cpi), il Kenya avrebbe avuto l'obbligo di eseguire il mandato di arresto spiccato dalla Corte per genocidio, crimini di guerra e contro l'umanità in Darfur.
Il Cpi aveva invitato il Consiglio di sicurezza dell'Onu a "prendere tutte le misure ritenute opportune" a proposito della presenza in Kenya del presidente sudanese. Da Bruxelles, la ministra degli affari esteri dell'Ue, Catherine Ashton, aveva chiesto a Nairobi di arrestare Bashir, invitando le autorità a "rispettare i suoi obblighi", derivanti appunto dalla ratifica dello statuto di Roma.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS