Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È stato rilasciato un gruppo di quattro bambini, rapiti da un gruppo armato ad Abyei, in Sudan. Lo conferma l'Unicef. I bambini, due ragazzi e due ragazze di età compresa tra 6 e 12 anni, erano stati rapiti lo scorso 2 marzo da uomini armati.

I piccoli erano stati portati via dopo un attacco al villaggio di Marial Achak nella regione di Abyei. Sono stati rilasciati dopo la mediazione portata avanti dall'Unisfa - la Interim Security Force for Abyei delle Nazioni Unite - con i gruppi tribali.

L'Unicef e i suoi partner stanno lavorando per riunificare i bambini con le loro famiglie e stanno fornendo loro sostegno psicosociale. "L'Unicef condanna con la massima fermezza ogni forma di sottrazione di minori. I bambini non sono una merce e non devono mai essere utilizzati a scopo di estorsione o per ottenere una qualsiasi forma di ricompensa" ha dichiarato Geert Cappelaere, rappresentante Unicef in Sudan.

"Un paese, una regione o una comunità cresceranno prosperamente solo se l'investimento su sanità, sviluppo e protezione contro violenza, abuso e sfruttamento di tutte le bambine e bambini diventerà una priorità assoluta e accettata da tutti" ha aggiunto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS