Il conglomerato industriale Sulzer mette a segno nei primi nove mesi dell'anno un aumento "a due cifre" dei nuovi ordinativi e conferma gli obiettivi relativi a fatturato e utile operativo.

Da gennaio a settembre le nuove commesse sono state pari a 2,68 miliardi di franchi, in progressione del 12,2% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. In termini organici la crescita è risultata del 7,2%, informa il gruppo con sede a Winterthur (ZH).

L'unità Pumps Equipment, specializzata nella produzione di pompe industriali, ha visto gli ordinativi salire di circa il 20% a 1,04 miliardi franchi. Stessa progressione, a 0,45 miliardi, per l'unità Chemtech, attiva nelle installazioni per l'industria chimica. Le cifre pubblicate oggi corrispondono alle più ottimistiche previsioni degli analisti consultati dall'agenzia finanziaria AWP.

I dati hanno peraltro spinto la direzione a rivedere le proprie ambizioni in materia: Sulzer punta ora a una crescita dei nuovi ordini compresa tra il 10% e il 12%, contro il 7-10% delle precedenti stime. Per quanto riguarda volume d'affari e risultato operativo Ebita, il gruppo si è limitato a confermare le previsioni annuali.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.