Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - L'operatore telefonico Sunrise, che intende realizzare un fusione con Orange, nell'esercizio 2009 ha registrato una crescita del fatturato (+7,8%, oltre i due miliardi) e dell'utile operativo (EBITDA +10,7%, a 508 milioni). L'utile netto è invece sceso (-14.6%, a 158 milioni).
"Nonostante la crisi economica, nel 2009 abbiamo proseguito lo sviluppo positivo e realizzato il pianificato turnaround", ha affermato oggi a Zurigo Christoph Brand nella sua ultima conferenza di bilancio come CEO. "Il riposizionamento di Sunrise nell'ottobre 2007 e i connessi ingenti investimenti in prodotti, shop, nella rete mobile e nella disaggregazione, come previsto, hanno portato i loro frutti", ha aggiunto Brand. La parte di mercato della rete mobile Sunrise è più alta che mai, al 22,6%. Il margine EBITDA è stato aumentato a 25,4%.
Per l'esercizio appena trascorso Sunrise pagherà per la prima volta normali imposte sui profitti (55 milioni di franchi). Le perdite dai periodi precedenti sono state assorbite entro la fine dell'esercizio 2008. L'utile netto prima delle imposte è cresciuto di 28 milioni di franchi (+15,1%).
Complessivamente Sunrise lo scorso anno ha acquisito circa 100'000 nuovi clienti nella telefonia mobile, e alla fine del 2009 contava complessivamente 1,86 milioni di clienti mobili, pari al 5,4% in più rispetto alla fine del 2008. Motore di questa crescita sono state soprattutto le offerte Postpaid, precisa una nota odierna.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS