Navigation

Superindice Ocse vede contrazione crescita in Usa e Eurozona

L'Europa - qui il porto di Amburgo - sta rallentando. KEYSTONE/EPA/FOCKE STRANGMANN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 ottobre 2019 - 14:20
(Keystone-ATS)

Il superindice dell'Ocse (Ica), che cerca di prevedere con 6-9 mesi di anticipo le tendenze economiche future, continua a segnalare una "contrazione della crescita" negli Stati Uniti nell'Eurozona nel suo insieme, in particolare, in Germania.

In Francia e in Canada, si legge in una nota diffusa dall'Ocse a Parigi, il superindice Ica continua ad anticipare una crescita stabile. Lo stesso vale per la Gran Bretagna, anche se l'indice "ruota intorno ad una tendenza storicamente bassa e ci sono importanti margini di errore a causa della persistente incertezza legata al Brexit". Anche per il Giappone l'Ica continua ad indicare una stabilizzazione della crescita.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.