Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dall'inizio del nuovo millennio i costi degli infortuni sulla neve sono cresciuti di due terzi raggiungendo i 298 milioni. L'aumento degli incidenti tra le persone di oltre 35 anni sono una delle cause, lo rileva un'analisi della Suva.

Nel 2000 si sono verificati 32'500 infortuni sulla neve per un costo pari a 180 milioni di franchi. Nel 2013 sono stati 36'800 (298 milioni di franchi). Nello stesso periodo la proporzione degli incidenti concernenti i 35-64enni è cresciuta dal 49 al 59%, spiega la Suva in un comunicato odierno.

Le spese di cura degli sportivi di 35 anni e oltre sono superiori poiché subiscono più spesso fratture e politraumi, precisa la nota. Allo stesso tempo queste vittime percepiscono un'indennità giornaliera maggiore avendo solitamente un salario più elevato.

Vi sono però anche altri fattori che hanno contribuito all'aumento dei costi degli infortuni sulla neve. Tra questi l'incremento dei costi di salute e degli stipendi.

Molti incidenti avvengono perché gli sportivi non valutano correttamente lo spazio di frenata, sostiene la Suva. Per prevenire gli infortuni è importante fare riscaldamento prima di sciare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS