Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La corsa è uno sport molto diffuso: quasi un quarto della popolazione svizzera fa jogging, secondo un'indagine condotta dall'Ufficio federale dello sport. Questa tendenza comporta però anche dei rischi.

Il numero di infortuni relativi a questa attività è infatti aumentato del 90% in 15 anni e tra le donne si è quasi triplicato. Annualmente sono circa 9000 i casi notificati.

I costi in questo ambito registrati ogni anno dagli assicuratori ammontano a 30 milioni di franchi all'anno, indica in un comunicato odierno l'Istituto nazionale svizzero di assicurazione contro gli infortuni.

Gli infortuni dovuti a scivolate e cadute sono i più frequenti tra i corridori. La parte del corpo maggiormente interessata da distorsioni è la caviglia, si legge nella nota.

Il forte incremento degli infortuni è da attribuire soprattutto all'aumento del numero di persone che praticano questo sport. Il rischio di infortuni nello jogging non è cambiato, secondo la Suva.

Dall'analisi statistica emerge anche che durante la settimana la maggior parte degli infortuni si verifica di martedì e mercoledì tra le 12 e le 13 e tra le 17 e le 20, precisa la Suva. Man mano che si avvicina il fine settimana, i casi invece diminuiscono; il venerdì sera il numero di infortunati è dimezzato rispetto all'inizio della settimana. Anche tra uomo e donna però si riscontrano differenze: gli infortuni che avvengono al mattino vedono molto più spesso coinvolte le donne.

La soluzione migliore per evitare un infortunio, secondo la Suva, è allenare in modo mirato forza ed equilibrio, fare riscaldamento prima di fare jogging e indossare delle buone scarpe da corsa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS