Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un uomo di 65 anni che si masturbava in pubblico su una spiaggia della capitale svedese Stoccolma, è stato assolto dall'accusa di aver commesso un "aggressione" sessuale perché è stata accolta la sua versione secondo la quale il gesto non era rivolto a nessuno in particolare.

Lo scrive oggi il quotidiano The Local, secondo il quale la corte del distretto di Soderton, davanti alla quale è comparso l'uomo, ha ritenuto non fosse provato con certezza che l'uomo si stesse sul serio masturbando, affermando inoltre che comunque "è consentito 'giocare' con se stessi in pubblico".

Il fatto è avvenuto nel giugno scorso sulla spiaggia di Drevikken: ad un certo punto, secondo i testimoni, l'anziano si è tolto il costume e ha cominciato a masturbarsi. È stato immediatamente denunciato per aggressione sessuale.

La corte si è basata sulla circostanza che l'atto dell'uomo non fosse rivolto contro alcuno in particolare, per questo, è stato spiegato, è caduta l'accusa di aggressione sessuale. Quando in aula l'accusa ha chiesto se la corte ritenesse normale masturbarsi in pubblico anche senza avere uno specifico obiettivo, questa ha risposto: "Sì".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS